Come Disabilitare il Tracciamento Dati in Firefox

Firefox consente di ridurre la pubblicità relativa a siti o argomenti già visitati attivando l’opzione anti-tracciamento dei dati personali.

L’abilitazione di questa cosa migliora sensibilmente la privacy durante la navigazione su Internet e quest’oggi cercheremo di riuscire nell’intento con un noto browser, ovvero Firefox.

Utilizzando Firefox su Windows, basta cliccare sulla voce Strumenti della barra di Firefox, poi scegliere Opzioni, quindi Privacy e infine mettere la spunta sulla casella Tracciamento: Attiva l’opzione anti-tracciamento dei dati personali. Confermare la scelta cliccando su OK.

Per Linux, la voce Opzioni si trova nel menù Preferenze.

Un altro trucco per migliorare la navigazione e proteggere ulteriormente la nostra privacy è quello di cancellare la cronologia recente, azione possibile sempre nel menù indicato prima.
In questo modo tutti le informazioni di navigazione, come i famosi cookie, vengono cancellati e Google non riesce a ricavare informazioni sull’utente e quindi non è in grado di contestualizzare la pubblicità.

Risulta essere anche possibile controllare quali siti possono inviare e memorizzare i cookie. Sempre nella sezione Privacy, occorre selezionare come Impostazioni cronologia l’opzione utilizza impostazioni personalizzate. Qui si può attivare la modalità di navigazione anonima, molto potente ma sarà quasi impossibile fruire di siti che richiedono login.
Però si possono indicare da quali siti non si vogliono accettare i cookie, cliccando sul pulsante Eccezioni.

Selezionando Cancella la cronologia alla chiusura di Firefox, la cronologia verrà eliminata alla chiusura del browser Firefox.

Come avete visto in pochi passaggi siamo riusciti nel nostro intento, speriamo che la guida vi sia piaciuta e cercheremo di poter approfondire il concetto, visto che ad oggi diversi browser utilizzano il tracciamento dei dati e sicuramente molti di voi vorrebbero rimanere in incognito, quindi spero che la guida vi sia utile, alla prossima.